cuore di panna

 

Viola è malata, ma la tengo occupata come posso.

I giorni verso Natale si fanno sempre più vicini e io continuo a guardarli come fossero lontani.

Come sapete, mi piace pensare di avere tutto il tempo…..

 

Ho fatto l’albero, anzi no, rettifico, ho comprato un albero dal vivaio, mi sono ammazzata per portarlo dentro casa e ora giace triste con qualche lucina appesa.

In più, Otto, ha deciso di fare il guardiano dell’albero e ci sta sempre sotto.

Il risultato è che si riempie di pericolosi aghi.

Proprio un’idea del cappero ho avuto, era meglio se lo lasciavo dov’era (l’albero).

Non sono neanche riuscita a trovare la scatola delle mie belle palle color senape che sarà stipata in qualche luogo scuro e umido.

 

 

Nel frattempo mi è tornata la voglia di feltro, la notte navigo su blog splendidi in cerca di una scossa che tarda ad arrivare.

 

 

Così, nella mia semplicità, dietro il quale si cela un’ignoranza stratosferica, tra l’ennesimo caffè, la voglia di scappare e andare nel primo posto che capita, sono riuscita a mettere insieme un ideuzza uzza uzza.

 

 

cuore di panna decorativo

 

procedimento

 

Fate un modello di cuore su un cartoncino e tracciatelo su un panno, del feltro, del pannolenci.

A questo punto lo adagiate sul vasetto e ci girate intorno della lana.

Poi potete guarnire con bottoni, strass o quel che volete.

Io ci ho messo le candeline di IKEA alla vaniglia, in tema con il cuore di panna.

 

Baci e coccole

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr