stelle decorative

 

Ieri ho fatto una chiacchierata con l’albero che ho ospitato.

La conversazione non è stata delle più felici anche se, più tardi, abbiamo entrambi maturato una decisione che ci ha trovato in accordo.

 

Ebbene, poiché non sono riuscita a recuperare le palle color senape, l’albero detto Abete, mi ha confessato di essersi risentito per questo, per averlo lasciato a se’ stesso, senza decoro, intimamente spoglio, senza musica e senza luce.

 

Così, da giorni ha cominciato a contestarmi a modo suo, scrollandosi di dosso ripetute cascate di aghi le quali a lungo andare mi hanno estremamente irritata.

 

Scontento lui e adirata io.

 

Ci siamo guardati negli occhi e si è deciso che l’albero detto Abete, aveva bisogno d’aria più di che di palle e che  io non avevo certo il tempo di pulire ripetutamente i suoi resti dal pavimento.

Così, senza pensarci due volte, con gli occhi a punto di domanda di Viola, l’ho trascinato fuori.

Abete ha cambiato casa e a guardarlo dalla finestra pare sereno e soprattutto ritemprato dalla pioggia.

 

E io?

Io che nel frattempo avevo tagliato una cinquantina di stelle di carta  (tagliate a mano …non vi dico quanto vorrei ricevere una BIG SHOT da BABBO NATALE!) per far di ABETE una STAR, ho dovuto cambiare allestimento e me la sono cavata con un semplice filo di lucine a cui ho aggrappato le stelle rosse.

Sono carine anche da attaccare su un pacchetto regalo.

 

Che dire, siamo contenti in due e le senape palle che restino pure nascoste per un altro anno!

 

 

stelle con lana

stelle e luci

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn