Aria d’autunno

evviva l'autunoDomenica: sono le 9:00 e di la’ si dorme ancora.

Otto se ne sta nella sua cuccia e non si perde una mia mossa. Sta aspettando il momento in cui aprirò il vaso dei biscotti, solo allora si alzerà  mettendo in scena il suo miglior sguardo di implorazione.

Io glie ne darò uno, come ogni mattina.

Viola zucca

 

Vorrei fare molte cose oggi. Appendere dei quadri che sono li’a terra a fare polvere, mettere in macchina un quadro che Otto ha fatto cadere, devo stirare, preparare borsa x Viola, improvvisare un pranzo assolutamente non domenicale, sistemare tutte le carte che ho sparso nelle varie borse e organizzarle nei faldoni. Vorrei uscire per acquistare dei fiori da mettere nelle scatole di legno dei vini bevuti e adoperarmi ad aggiornare il blog. Ma me ne sto qui, ad ascoltare il verso di un merlo sul noce, il gallo che canta e il rumore di ante che si aprono al giorno. Finalmente mi alzo e mi decido ad aprire la porta e a uscire un istante per capire che tempo fa.

 

fiori perle arancio

melanzana

Uno sguardo in alto e uno in basso e ….. caspiterina, l’ autunno si è impadronito del giardino. La scenografia e’ completamente cambiata; il tappeto di margheritine a cui ero abituata è scomparso dando spazio a dei fiori curiosi, di cui ignoro il nome, che regalano all’ aiuola  una cascata di perle aranciate.

Ci sono le zucche, i cachi e le nespole in piena attività.

Tra meno di un mese matureranno e  dovrei riuscire a portarmeli in casa e  farci due chiacchiere….

“Buongiorno sig. Caco adesso ti mangio!”

 

L’autunno si è impadronito anche di me….

e a voi che effetto fa questa stagione?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr

2 Comments

  1. A me l’autunno rimette l’interruttore su ON.
    Non amo il calore violento e la luce eccessiva dell’estate.
    E’ molto più intensa la pioggerella fine, le foglie bagnate, verdi, gialle o rosse che siano.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*