C di ciliegia

Buona settimana amici violeggianti!

C di ciliegia è il post di oggi ma C di carezza è quel che meritate se anche oggi ripassate per di qui…… grazie di cuore!

Per questo “lunedì creativo“, mi sono ispirata al dolce gusto delle ciliegie, un gusto che sembra piacere proprio a tutti ( M di Merli compresi).

 

Cosa ci serve per realizzare le  ciliegine decorative?

  • tovaglioli rossi, colla vinilica, acqua, filo verde di ferro rivestito

Procediamo?

Prendiamo una bacinella e mettiamo un po’ di colla e dell’acqua, aggiungiamo un tovagliolo e, con le dita lo sgretoliamolo per bene; ripetiamo l’operazione fino a che c’è spazio e liquido nella bacinella.

Il risultato dovrebbe venirvi così.

 

Successivamente, prendiamo un pochino di pasticcio di ciliegia, lo premiamo tra i palmi delle mani per fare uscire l’acqua in eccesso e poi creiamo una pallina (con il gesto “dell’arrotolare tra i palmi”), poi un’altra e via così……

Come vedrete qui sotto, io ne ho fatte tante perchè ci devo decorare dei rami per una vetrina ma l’idea pare carina per chiudere un pacco regalo (carta da pacchi, un nastro verde e un paio di ciliegie per completare l’opera), o da appendere ai codini delle vostre bambine o da appoggiare sul bordo di un piatto come simbolo estivo o come segnaposto. uuuuuu quante cose si possono fare!!

 

 

 

Appoggiamo le nostre palline rosse su della carta forno e poi scegliamo, in base alla premura di ognuno di noi, di lasciarle asciugare all’aperto o direttamente in forno (50 gradi ventilato per un paio d’ore), ma non senza prima aver fatto un buchino con lo stesso filo di ferro rivestito che ci servirà per inserire i gambetti.

 


Una volta asciutte, tagliamo dei pezzetti di filo di ferro, li pieghiamo e  ne intingiamo le estremità nella colla e poi nelle due palline rosse asciutte o quasi.

Se vogliamo mettiamo anche le foglioline di stoffa o di carta.

E se la pianta di ciliegie ce l’avete, raccoglietene un po’ da mettere “sotto grappa” ….. io non ho saputo resistere all’idea di morderle in una calda serata invernale accanto al camino…

Trovo che questa tecnica dell’ammollo della carta, oltre ad essere simpatica da proporre ai bambini su un tavolo all’aperto, sia anche un’interessante idea da sperimentare in diversissimi modi.

Gioielli di carta, collage e chi più ne ha più ne metta.

E voi, avete suggerimenti?

Buon lunedi carissimi!

xxxxx

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

11 Comments

  1. Sono davvero molto carine !!!!

  2. bene bene..l’argomento mi piace! oggi parlo anche io di questi frutti dolcissimi! giustamente è tempo di cilegie! evviva! non vedevo l’ora che maturassero …

  3. ciao piccole pasticcione! cosa combinate? ….mi manca il mio piccolo dolcetto quotidiano…il tuo post! buon fine settimana…

  4. Ma che belle!!! Mi piace l’idea dei pacchetti regalo e dei gioiellini ciliegia!!!

  5. Ciao cara Evelin… tutto bene?

  6. Ciao Evelin, come mai questo silenzio stampa? Noi, i tuoi amici violeggianti, ti reclamiamo a gran voce! Ci mancano i tuoi giorni creativi, le foto della tua bimba e il profumo di fiori e di campi che emanano dai tuoi post. Voglio immaginarti in vacanza a divertirti e a meditare nuove fantasmagoriche idee da condividere al tuo ritorno. Intanto ti consiglio di dare un’occhiata a questo blog http://diaryofamadcrafter.wordpress.com/, una fucina di creatività tutta a stelle e strisce!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*