Gennaio è quasi finito

misticanza

Il 2013 mi ha salutato a modo suo.

Il 31, Otto e’scomparso per 24 ore di cui, probabilmente, la metà trascorse vagando per le strade alla ricerca di chissà quale traccia.

Sono state ore brutte, intrise di lacrime e tristezza.

Ho riempito di passi l’intero paese e i paesi intorno, ma senza trovare un indizio.

Niente di niente.

Avevo perso le speranze, convinta che non l’avrei mai più rivisto.

E mentre la mattina dopo mi accingevo ad affiggere su tutti i pali che incontravo la sua faccia da pirlotto, mia madre mi chiama.

-Evelin! Otto e’qui! –

Ed è ancora qui che se la dorme dal 31 dicembre scorso.

Quanto mi piacerebbe sapere cosa ha fatto tutte quelle ore e soprattutto dove si è accucciato la notte.

Ma non lo saprò e non importa.

Violotto

 

Nel frattempo, si e’deciso che c’era un buon motivo per festeggiare l’ultimo dell’anno con la mia famiglia, la quale era stata coinvolta in questo tour di infinita ricerca.

Abbiamo cucinato una modesta catalana e lenticchie e zampone x chi gradiva.

Naturalmente non mancava il vino e la musica.

Peccato che poco dopo il brindisi , mio padre, nel rientrare a casa, e’inciampato sui gradini di porfido battendo il volto sul cemento.

Povero papà, si e’fatto così male che non riesco a guardarlo.

E come se non bastasse, nel frattempo, vicino casa, proprio al piano sopra del negozio di mia sorella, un incendio poderoso stava per far sentire male mio cognato…  e invece fortunatamente per noi, l’appartamento che bruciava era al terzo piano.

Che dire, il nuovo anno si è manifestato, a modo suo. E’ già dentro casa da  12 giorni, lo dice anche il calendario.

 

12 gennaio

 

E dopo una settimana di pausa, fortunatamente la Befana mi ha riportata al lavoro.

 

Detto ciò, non dimenticate di mettere tanta glassa in ogni cosa che fate e, se potete, ogni tanto cambiate musica.

A presto!

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr

1 Comment

  1. Wow, certo che avrebbe potuto andar meglio di così! Ma ringraziamo che tutto sia andato a posto e apprestiamoci a trascorrere questo 2014 sperando che porti novità positive. Detto questo, ti faccio tanti cari auguri e aspetto il prossimo post. Baci, Mery

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*