Il fiore del desiderio

Eccola ! La tanto discussa e nominata degli ultimi giorni.

Anche quest’anno, Madame Mimosa ha varcato la soglia di casa.
Ha chiesto subito dell’acqua e poi si è messa in un angolo a scrutare il muro di pietra.
Se ne stava così, inerme, con la testolina chinata, pensava, forse.

Pareva, guardandola, che le sue aspettative fossero altre, forse avrebbe voluto essere altrove, forse era solo stanca o forse l’angolo in cui l’avevo disposta non era di suo gusto .

Decisi allora di avvicinarmi a lei per dirle che era bellissima, che il suo profumo era unico, che ero contenta che fosse lì.

Le dissi di non avere paura, che le cose, grazie a ciò che rappresentava e avrebbe rappresentato negli anni a venire, era molto importante per me, che grazie a lei, io, Viola e ogni donna nel mondo,

sarebbe stata amata, così, come si ama un bambino, sarebbe stata considerata; grazie a lei la donna avrebbe potuto condividere spazi e ruoli ancora troppo invalicabili e avrebbe potuto fare altri figli, senza paura.

Le dissi pure che grazie a lei tante cose erano già state realizzate e che tante sarebbero migliorate. Di non avere fretta, di riposarsi un po’ perchè tanto era già stato fatto.

Madame Mimosa sembrò capire e con nonchalant mi chiese ancora dell’acqua fresca.
Fui contenta di quella richiesta, la volli interpretare come se volesse darsi un tono, come fosse una doccia rigenerante per riprendere incessantemente il cammino;

pensai di bere dell’acqua anche io e mentre la mia gola si rinfrescava sentii Viola che mi chiamava.

Cosa c’è piccolina mia? – le chiesi

Vidi che indicava qualcosa e poi capii. Anche lei voleva dell’acqua con il cin cin.

Certo tesoro bello, facciamo un bel CIN CIN e tanti auguri per un fulgido avvenire!-

Adesso saluta la nostra ospite e ringraziala per quello che sta facendo per noi

Viola si nascose timida dietro le mie gambe, poi si fece coraggio e disse – azzie

Buon 9 marzo e che il cammino verso il miglioramento, non abbia mai fine!

Evelin

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

2 Comments

  1. pelle d’oca… emozionante….tenero, ecco…magico…non saprei come descrivere questo meravigloso post…buon 9 marzo a voi donne e donnnine!

    • Grazie Sara, tu si che sai sempre tirarmi su l’umore…. vado a letto anche io tra un attimo. sogni d’oro

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*