Il sapone con il trucco 9/52

sapone con il trucco 9:52

Di certo oggi non potevo mancare all’appuntamento autoproduttivo e risparmioso in corso.

Devo dire, onestamente, che l’autoproduzione qui c’entra pochino, lo chiamerei più un trucco per rendere più produttiva una semplice saponetta.

 

Ecco.

Anche a x me ci vorrebbe un trucco, un trucco ingegnoso a tratti miracoloso.

E’ più di un mese che mi alleno, ma il tempo è  imbattibile e m’ammazza.

Ogni volta che ci provo, lui è lì sulla linea d’arrivo a guardarmi.

 

Gli dico “ esiste un modo per vincerti?”

Certo” risponde lui.

E sarebbe?

Il trucco sta nell’accettare lo stato delle cose

Capisco. Dunque mi devo rassegnare?

Temo che rassegnarsi sia un termine improprio, direi piuttosto accettare. Avrai un’aria di consapevolezza, di maturità e sarai più serena

 

Ebbene, il dialogo è proseguito per diversi giorni e sono arrivata alla conclusione che il Sig. Tempo ha parlato chiaro.

Mica si può avere la botte piena e la moglie ubriaca, giusto? O come dice quello là “Oh ragassssi……siam mica qui a mettere la schiuma da barba nei Ringo!” (ma l’ha detto davvero?)

Quindi, cari amici violeggianti, se tenderò ancora a latitare, sappiate che mi dispiace, ma che sono una mamma consapevole e matura …… AAAAH!

 

 

Detto questo, siccome il sapone buono tutto sommato non costa dei soldoni, ma che, per quanto mi riguarda, io non amo vederlo lì sul bordo lavandino o dentro al porta sapone, ho pensato che magari esisteva il modo di farlo diventare liquido e di sfruttare quei porta saponi liquidi che avevo in casa.

Così, ho fatto più o meno quello che si fa con il detersivo della lavatrice.

 

Cosa serve e come si fa:

 

 

 

Ho preso un panetto da 100 grammi di sapone. L’ho frullato, messo in un pentolino insieme a un bicchiere di acqua. Ho acceso un paio di minuti e ho girato il tutto. Poi ho aggiunto altri 5 bicchieri di acqua e ho continuato a girare (ogni tanto) per una ventina di minuti. L’ho lasciato raffreddare prima di invasare.

sapone con il trucco

 

Avevo paura che si indurisse, invece no, è risultato liquido (quasi troppo), ma poi si è rassodato al punto giusto fino ad assumere la giusta consistenza. Che dire, mi sono usciti circa un litro e mezzo di un ottimo sapone liquido.

Che ne dite? Non è una buona idea? E se usate un sapone neutro potete mettere anche delle essenze a vostro gusto.

Volete personalizzare il vostro porta sapone? Prendete un calzino da bambina, tagliate il fondo e infilatelo nel vostro porta sapone.

Potete anche regalarlo, magari ci mettete un peluche o un gessetto profumato!

 

oh ragassi…siam mica qui a fare il parmigiano con il latte di soia !

 

Baci viola a tutti

EV

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr

5 Comments

  1. Evvai, anche questa settimana l’abbiamo spuntata! Baci e Buon we
    Marisa

  2. Brava Evelin, anch’io quando avevo tempo mi dedicavo al fai da te, il tuo blog è interessante ne farò buon uso…e se mai ti passero qualche idea..

    • Ma ciaoooo! Grazie che sei passata e certo che mi devi passare le idee …. oh ragassi….non stiamo mica quì a rompere le noci a Cip e Ciop! ha ha ! A presto!

  3. Mi piaaace…. 🙂

  4. …..non siamo mica qui a incollare gli animali di plastica sui barattoli!!!! ahahah

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*