La trottola che c’è in me

contenuto fragile

 

Per tenersi in forma c’è chi corre, chi mangia poco, chi nuota e c’è chi trasloca o trottola.

Ecco, io sono una di queste ultime.

No, non è il mio nuovo impiego, lo faccio solo per pura necessità, necessità, come dicevo,  dettata dalla piena consapevolezza che talvolta ci si deve organizzare se si vuole continuare a tenersi in forma fisicamente e psicologicamente.

Perchè sono dell’avviso che è inutile stare a guardare, bisogna fare per permettersi di sbagliare.

Mi trasferisco, ma porto via ogni pezzo, anche quelli rotti, anche le speranze, le aspettative perse, le esperienze di vita e i sogni. Sogni che nonostante l’età non mi faccio mancare mai perché aiuta anche solo averli. Mi basta vederli, immaginarli, annusarli e addormentarmici dentro ….. in fondo io son sempre stata una che si accontenta ed è per questo che sono un tantino un po’ arrabbiata.

 

Ma Passerà, 
anche oggi passerà 
come fosse una lacrima che scivola e dove andrà? 
Forse tra i segni di un sorriso che amaro è ma, 
Passerà. 

 

No, non espatrio, anche se non scarto l’idea che un giorno potrebbe pure succedere, vado a stare molto vicino alle comodità che i legami familiari sanno offrirti incondizionatamente.

Incondizionatamente… brrrr parola che mi turba e che mi rassicura allo stesso tempo.

Sto ancora facendo la cernita di cosa portarmi via e credo che mi prenderò tutto, anche quello che dovrei lasciare lì.

Cosa vi devo dire, io mi affeziono a tutto, anche alla ghiaia del cortile qui sotto. Ve l’ho detto, m’accontento.

Ma nei miei sogni c’è spazio per tutto, anche per cambiamenti stupefacenti, di quelli con il botto, di quelli  che accontentano meno gli altri, ma più me. La vita è così piena di sorprese in fondo.

 

E Viola? Viola è una bambina  intelligente ….

Si adatterà ma non si accontenterà, questo è sicuro.

 

 

Per oggi è tutto, vi pizzico le guance una a una.

 

NB La valigia non si chiude. Ho proprio paura che la ghiaia debba lasciarla qui. Az.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr

8 Comments

  1. Cosa combini, imprevedibile amica digitale?!

  2. Noi cmq sappiamo che qua ti troviamo sempre e magari il cambio d’aria ti dara’ una carica inaspettata, te lo auguro di cuore!

  3. ‘Sogni e realta”, ‘felicita’ e semplicita”, ‘ambizione e quotidianita”, ‘buono e cattivo’… Potrei andar avanti all’infinito, ma il secondo denominatore prevarra’ sempre… Perche’ mi chiedo? E se un giorno, magari nn troppo lontano ci svegliassimo in un SOGNO e nn da un SOGNO?!!! Lo auguro a me, a te ed alla tua valigia!!!! Tvb

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*