Un giorno, una piccola nuvoletta bianca,
se ne stava tutta sola nel cielo e guardandosi intorno,
emise un sospiro triste triste …..
Ma in un attimo,
delle bellissime stelle brillanti,
richiamate dai sospiri della nuvoletta,
vennero a farle visita e giocarono a girotondo nell’aria.

Da allora la nuvoletta non pianse più…..

Occorrente:
feltro bianco per la nuvoletta, filo azzurro o bianco (o quello che volete)
feltro colorato per le stelline (io ho usato colori viola lilla etc)
ago
filo trasparente (se non l’avete, potete continuare ad usare il filo che volete; tenete presente che trasparente è meglio perchè sembra che tutto fluttui nell’aria)
forbici
corallini
colla a caldo
brillantini bioadesivi (li ho trovati in un super store a 1 euro)
sagome di stella media e piccola
sagoma nuvola (io l’ho fatta senza sagoma, credo che ce la potete fare anche voi quindi….)
gomma piuma o cotone, quello che avete per riempire la nuvola

1.
usiamo una sagoma per creare delle stelline con il feltro colorato che avete scelto, ritagliamole e disponiamole per benino). Fatene una grande e alcune piccole.
Come queste:

2. prepariamo la nostra nuovoletta
ritagliamone due o quattro (dipende quante ne volete fare)


3. Uniamo le sagome della nuvola e le cuciamo con il filo azzurro


NB ricordare di non chiudere la nuvola senza aver prima inserito la gomma piuma


4. Fatta la nuvola, prepariamo il filo trasparente nell’ago, catturiamo con l’ago la nuvoletta, tenendo presente che metteremo due fili, per cui una punturina sul lato destro e poi, dopo che abbiamo decorato il filo, passeremo a quello sinistro, OK?

Prima di infilare il filo nella stella grande, infilate un corallino grandino, perchè dobbiamo creare del peso per far si che la stella non si alzi perchè troppo leggera. Sceglietene uno che volete, perchè comunque se poi appenderete la vostra decorazione in alto come ho fatto io (alle travi), non si vede niente.


5.Puntate subito sotto la stella grande fate qualche nodino cosi’ da fermarla lì;
infilate quindi le stelline piccole, prima una (e ripuntate affinchè non scenda) e poi l’altra ancora…..
e così via, io mi son fermata lì.


6. Finito il filo di sinistra, ne faccio uno a fianco, quindi punto la nuvola, poi il corallino, poi la stella grande (tenete presente che se non sono uguali le posizioni quello a fianco, è meglio cosi’ non cozzano),e le stelline.
Quindi è arrivato il momento di decorare le stelle con i brillantini (sennò che stelle sono!) con i brillantini e la colla a caldo (in verità sono già bioadesivi ma io voglio star tranquilla che rimangano lì buon buoni) et voilat….


7. Arriva ora il momento di osservare il lavoro concluso, dirsi che si poteva fare meglio o che forse è bello e soddisfacente così. Ad ogni modo, adesso dobbiamo proprio appenderlo e ammirarlo in tutto il suo senso poetico…..


Considerazioni:

Inutile dirvi che a Viola è piaciuto molto.
Ma se dalla foto dormiva, penserete voi…
Sì, in effetti avete pensato bene, PRIMA DORMIVA!!!

Trovo che sia un’ottima decorazione da appendere sopra la culla o alla finestra o dove volete voi insomma. Spesso si acquistano cose prive di manualità materne per decorare le camerette dei nostri bambini quando invece, costa poco tempo, pochi soldi e tanta soddisfazione vedere che in fondo, ogni cosa che fa la mamma è bella e basta…
E i nostri popini saranno felici di sapere che quella cosina lì l’ha fatta la mamma con tanto amore….


Spero vi ispiri un pochetto
Ciao!!!!


Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr