Stella stellina la notte s’avvicina ….

CIAOOOOOO !
Come avete trascorso il martedi sera?
Avete visto il film ? Vi è piaciuto?
Se mi rispondete non mi offendo ….

C’è proprio aria di inverno, di Natale, di candele e camini accesi.
Complice il periodo, oggi ho pensato proprio al Natale, a una Stella di Natale per l’esattezza,
da appendere all’albero, a un ramo, a una bottiglia, a una porta o semplicemente da donare.

Cosa serve?

Pannolenci rosso
Feltro verde
corallini
colla a caldo
forbici


Procedimento

Credetemi, è molto semplice anche per quelli che dicono : “io e queste cose non andiamo d’accordo”

Tagliate delle foglie verdi, grandi, medie e, se volete anche un paio piccole piccole dal feltro (quello verde …. hi hi)

Tagliate i petali, un po’ stretti in alto (vedi la foto, comunque, come vengono vengono, al limite gli si da una ritoccata con l’amica forbice, quando il lavoro è sulla via della conclusione)


e tagliate anche un quadratino verde che sarà la nostra bella base


bene, si comincia, pistola butta colla in mano e via !!!!
Mettiamone un po’ nel centro della nostra base e cominciamo ad incollare le nostre foglie; è preferibile che le foglie più grandi siano le prime e poi si procede con le altre


una volta messe le foglie, mettiamo i petali, mettetene quanti ne volete, anche in questo caso, mettete prima le grandi e cercate di incollare lateralmente al punto di colla cosi’ che si formi un abitacolo dove poi andremo a mettere i corallini.
Infine, scegliete la foglia a cui farete un buco con la macchinetta e infilerete un nastro.
Scusatemi, non ci sono i passaggi dei petali perchè sono un po’ stordita ma non vi fate impressionare, è come mettere le foglie, solo che sono più leggere perchè è pannolenci.

Ok, il mio risultato è questo e il vostro sarà sicuramente meglio.
Potete farle anche bianche, con dei corallini argento ad esempio.

ecco qua le mie stelle di Natale, il mio consiglio è di farne un po’, metterle in un bel sacchettino d’organza e regalarli


Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr

2 Comments

  1. che bella idea! E non sembra nemmeno difficile.Interessante…

  2. brava, sperimentare sperimentare

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*