una Margherita per dolce

Ieri sera, mentre rivedevo il film “Maledetto il giorno che ti ho incontrato”, (con la mia attrice preferita italiana, Margherita BUY) , non ho potuto far altro che ripensare a lei….
Già, perchè in questi giorni, sembra che la protagonista dei prati sia la margherita.
E la sua semplicità mi ha fatto venire un’idea per decorare muri, per decorare una tenda, per abbellire con un gesto una tavola Pasquale.

Cosa serve?
pirottini di carta bianchi, forbici, colla caldo, feltro verde e giallo, cordino verde di carta (dentro di fil di ferro);

  1. prendiamo la misura del fondo del pirottino, poi ricaviamo qualche cerchiolino di feltro giallo
  2. prendiamo il feltro verde e ricaviamo delle foglie grandi e medie
  3. cominciamo quindi con l’incollare i cerchiolini gialli all’interno del pirottino
  4. il pirottino lo pigiamo leggermente con la mano
  5. giriamolo e attacchiamo con la colla delle foglie, lasciamo pero’ spazio per far passare all’interno delle foglie il filo che andremo ad incollare
  6. fine del lavoro

A proposito del film:

  • la scena della signora anziana al bar che beve l’intruglio di farmaci della Buy è troppo bella…
  • colonna sonora firmata Jimi Hendrix
  • Buy e Verdone: quanto sono giovani tutti e due… quindi vuol dire che anche io ….


Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr

2 Comments

  1. non conosco questo film… ma mi sa che lo devo vedere! cmq. anche lei mi piace molto! tra i suoi film che ho visto, il mio preferito ( che è anche uno dei miei film preferiti in assoluto) è ‘le fate ingnoranti’…
    caspita, mi hai fatto venir voglia di rivedere anche questo!

  2. Le fate ignoranti, mi è piaciuto ma non lo metto al primo posto. Pero’ mi hai fatto venire voglia di rivederlo. Non ne ho uno particolarmente caro, “caterina va in città”, “va dove ti porta il cuore”, “Saturno contro” e molto probabilmente, l’ultimo deve essere altrettanto bello.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*