LA RIVOLUZIONE DEI SOGNI post per capirne di più su ViolaLoú

  
  Viola e Loù siamo noi, noi che ogni notte ci addormentavamo pensando ai sogni irrealizzati, quei sogni che per ragioni di responsabilità e totale grigia razionalità, venivano spinti con forza nei cassetti scuri.
Gli anni passano e le aspirazioni creative tacciono, ma per quanto tu le silenzi, scopri improvvisamente che quegli stronzi dei tuoi sogni si coalizzano con altri sogni, sogni chiusi nel cassetto della vicina di casa; e così, a tua insaputa, si incontrano, tracciano frecce di gesso bianco sul cemento, confabulano e dichiarano guerra all’equilibrio apparente di Viola e Loú, pungolandolo, fino a dimostrar loro che è impossibile vivere senza sogni e che per quanto tu pensi di aver abbandonato l’idea, loro troveranno sempre il modo di venirti a cercare, un po’ come succede con la verità. 

E così, in parole smilze, ci siamo trovate, in una sera di mezza estate, sulla strada che ci portava (e a questo punto, la parola “caso” non ha più senso di esistere nel nostro vocabolario), nella stessa direzione, verso il desiderio di voler consumare la vita con più soddisfazione possibile. 

E per noi la soddisfazione si traduce nel creare capi e accessori rigorosamente handmade spremendo tutta la nostra fantasia con l’obiettivo di valorizzare la donna e risparmiarla dai soliti cliché… 
“ViolaLoú” è un progetto di violacreativa.com che potrebbe durare un mese, due anni o tutta la vita, ma quello a cui io (Viola) e Loú auspichiamo è di porre un freno, seppur con moderazione (siamo pur sempre donne e mamme consapevoli), al concetto di #quellochesidevefare che, come sapete, non coincide quasi mai con quello del piacere di darsi alla pazza gioia …. 
In sintesi: i sogni non meritano di stare stipati tra le cianfrusaglie dei cassetti scuri, necessitano di aria!  
E come per l’amore, nessuno ha mai detto che sarebbe stato facile, ci hanno solo promesso che ne sarebbe valsa la pena.

Fateci un’in bocca al sogno !! 

Ciao

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr